Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Autismo: 2 ormoni contro i disturbi del comportamento sociale



Ossitocina (Ot) e vasopressina, due ormoni che secondo recenti studi sono implicati in diversi aspetti del comportamento sociale, potrebbero essere utilizzati per i disturbi dello spettro autistico. A sostenerlo è una ricerca pubblicata sulla rivista 'Biological Psychiatry' e condotta dall'Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr) di Milano, in collaborazione con alcune università italiane ed internazionali.
"Per mettere a punto e validare un possibile approccio terapeutico per i disturbi dello spettro autistico, abbiamo condotto un'approfondita caratterizzazione di modelli murini (topi geneticamente modificati) privi del recettore dell'Ot nel sistema nervoso centrale" spiega Bice Chini dell'In-Cnr. "In mancanza di tale recettore, questi animali mostrano alterazioni della memoria sociale e ridotta flessibilità cognitiva, riproducendo quindi il nucleo centrale della sintomatologia autistica, che consiste in deficit delle interazioni sociali, anomalie della comunicazione, rigidità cognitiva e interessi ristretti". I ricercatori hanno scoperto che è possibile ripristinare i deficit riscontrati con la somministrazione dei due ormoni. Si tratta di risultati "importanti - concude Chini - perché, dimostrando che deficit comportamentali e cognitivi legati a un'alterazione dell'eccitabilità neuronale in età evolutiva possono essere modulati in età adulta dai due Ot ed Avp, preludono a potenziali nuovi approcci terapeutici basati sull'uso di queste molecole".


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili