Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Vederci bene a cura di Dosi Cristina [2011 - 07 - Luglio]



Vedere: cos'è e a cosa serve

Veder bene è dal punto di vista tecnico un insieme di capacità. Ci si aspetta che una visione normale permetta alla persona di:
•Vedere nitido con ciascun occhio e con entrambi gli occhi (chiudete un occhio e guardatevi attorno, chiudete l'altro e notate qualche differenza; aprendoli tutti e due notate che si vede un po' meglio -la differenza non dovrebbe essere elevata)
•Vedere una sola immagine con i due occhi (guardando un oggetto vicino si può notare che visto con un occhio o con l'altro ha un aspetto differente perché cambiano i punti di vista; con i due occhi aperti contemporaneamente il cervello riunisce le due immagine e ci fa vedere una immagine complessiva)
•Vedere da lontano e a breve distanza (non ce ne accorgiamo per molti anni di vita ma l'occhio si adatta molto rapidamente per farci veder nitido anche un oggetto a breve distanza; se avvicinate un oggetto a un certo punto non si riesce più a vederlo nitido, ciò accade a 5cm dall'occhio in un bimbo, mentre un cinquantenne può doversi fermare già a 50 cm)
•Apprezzare la profondità e la posizione degli oggetti nello spazio, ossia la tridimensionalità (chiudete un occhio e tentate di mettere un cappuccio a una penna posta in verticale su un tavolo, dirigendo dal lato: dovrebbe riuscirvi difficile, mentre tenendo i due occhi aperti diventa molto più facile; questa è uno dei motivi per avere due occhi!)
•Apprezzare l'intero campo visivo (vedere non solo nella zona centrale, ma anche in periferia; guardando diritto davanti a voi tenete una penna di lato della tempia a 20cm e osservatela come con la coda dell'occhio muovendola lentamente come voleste portarla verso l'orecchio, ad un certo punto non sarete più in grado di vederla)
•Apprezzare i colori (è difficile simulare questo controllo, ma forse l'avete già fatto: vi hanno fatto osservare o vi pare di avere difficoltà ad appaiare i colori o addirittura a vederli?)
•Apprezzare i contrasti anche lievi
•Osservare in varie situazioni di luce (vi dà fastidio la luce, fate fatica a vedere quand'è il crepuscolo)
•Saper coordinare il proprio corpo secondo le indicazioni visive (es. coordinazione occhio-mano, prendere la palla quando vi viene lanciata)
•Effettuare le varie attività per un tempo adeguato e senza fastidio (leggere, scrivere, senza fatica, bruciore o sonnolenza)


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili