Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Meditate gente, meditate! a cura di Manuela Galassi [2012 - 02 Febbario]



In occidente, negli ultimi venti-trent'anni, si è scritto molto a proposito di meditazione. La parola meditazione può essere intesa in molti modi: rilassamento, immaginazione, visualizzazioni guidate, recitazione dei mantra, esperienze attraverso stati elevati di coscienza, ecc...
Per quella che è la mia esperienza meditazione significa soprattutto capacità di essere consapevoli. Consapevoli di cosa? Di CIÒ CHE ACCADE DENTRO DI NOI.
L'essenza della meditazione è essere consapevoli in ogni istante, del modo in cui le situazioni ci influenzano, consapevoli di come ci sentiamo e di ciò che stiamo pensando, essere presenti ai propri stati emozionali, alla gioia, al dolore, consapevoli di come passiamo da uno stato di coscienza ad un altro. Questo stato di coscienza non fa parte della mente logica ma ne è al di là. Meditare è come avere un occhio interiore che ci permette di vedere con maggior luce e profondità di percezione, consentendoci di osservare accuratamente, mentre e quando ci attraversano gli umori e le sensazioni. Più “abitiamo” nella nostra presenza a noi stessi e più emergerà dentro di noi la così detta “GIOIA DI VIVERE”, che è indipendente da ogni evento e ogni esperienza. In questo stato si fluisce con la vita, gli eventi e le esperienze. La meditazione non è un risultato da raggiungere ma è uno stato d'essere dove la mente non interviene, accade spontaneamente, è un non-fare. L'uomo quando nasce è in questo spazio dell'essere, che è “meditazione”! Purtroppo durante la crescita culturalmente siamo spinti verso la direzione del fare e ci spostiamo, dimenticando il nostro essere. Per questo motivo possiamo ritornare in questo stato di presenza attraverso delle pratiche di meditazione che ci aiutato a radicarci sempre di più nella consapevolezza. Ci sono moltissime tecniche, statiche e dinamiche, alcune “partono” dal corpo, attraverso movimenti, altre iniziano dalla conoscenza del respiro. Un punto fondamentale, per mia esperienza, è creare una connessione con lo spazio del “cuore spirituale”, spazio di silenzio, accettazione e saggezza. Negli ultimi anni i ricercatori, soprattutto nell'ambito medico, stanno scoprendo che ritrovare dentro di sé lo spazio del silenzio, di meditazione, aiuta moltissimo il corpo e la salute, sviluppando generalmente un maggior BENESSERE. Fortunatamente, per chi avesse desiderio di approfondire e sperimentare la meditazione, esistono persone esperte che insegnano, per quanto possibile, le tecniche e i metodi più svariati. Attraverso gli incontri di Counseling sia individuali che in gruppo è possibile farne esperienza. BUONA RICERCA....


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili