Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

L'orgasmo da 'palestra' è donna



Per la prima volta, questa rara forma di piacere sessuale, che giunge senza stimolazioni o pensieri piccanti, è al centro di uno studio scientifico. Da qui i primi riscontri ufficiali: 124 donne hanno esperienze di orgasmo indotto dall’esercizio fisico (Eio), e altre 246 che hanno sperimentato piacere sessuale indotto da esercizio fisico (Eisp)
Era un mito, di cui si rideva o bisbigliava, una discussione riservata alle chiacchiere tra amiche, argomento da blog o di qualche articolo su magazine e riviste di fitness e benessere. Ma provare piacere sessuale semplicemente facendo sport, per esempio pedalando sulla cyclette o correndo sul tapis roulant, e senza in alcun modo aver pensieri hot o incontri ‘piccanti’, è una realtà provata.
Ora infatti, per la prima volta, l’orgasmo ‘da palestra’ - pare riservato al mondo femminile, visto che a riferirlo sono solo donne - è diventato un tema d’indagine scientifica, grazie a una ricerca americana pubblicata sul ‘Sexual and Relationship Therapy’.
Gli anglosassoni lo hanno battezzato ‘coregasm’ dal termine ‘core’, così come viene chiamato nel complesso l’insieme dei muscoli dell’addome. Il piacere da fitness, infatti, sarebbe fondamentalmente una questione di addominali. Allenarli, nella donna, può avere come ‘effetto collaterale’ a sorpresa addirittura un vero e proprio orgasmo.
A indagare sul fenomeno sono stati Debby Herbenick, co-direttore del Center for Sexual Health Promotion dell’Indiana University School of Health, Physical Education and Recreation, nonché autrice di libri e curatrice di rubriche, insieme a J. Dennis Fortenberry, docente affiliato allo stesso istituto dell’ateneo Usa.
I risultati pubblicati sono basati su un’indagine online su 124 donne che hanno riferito esperienze di orgasmo indotto dall’esercizio fisico (Eio), e altre 246 che hanno sperimentato piacere sessuale indotto da esercizio fisico (Eisp). Giovani e meno giovani (dai 18 ai 63 anni), la maggior parte sposate o legate a un partner, eterosessuali nel 70% circa dei casi.
Lo studio non si prefiggeva intenti epidemiologici. L’obiettivo, cioé, non era capire quante donne conoscono l’orgasmo ‘da palestra’ non per sentito dire, ma per averlo provato direttamente. Tuttavia un’indicazione in merito è arrivata comunque: “Il fenomeno non dev’essere poi così raro - osservano gli autori - se per ‘reclutare’ le 370 donne del campione ci sono volute appena 5 settimane”.
Ed ecco i risultati dell’indagine statunitense. Circa il 40% delle donne che hanno provato orgasmo (Eio) o piacere sessuale (Eisp) indotti dall’esercizio fisico dice di avere fatto questa esperienza in più di 10 occasioni. Il 20% delle sportive che allenandosi sono arrivate all’orgasmo spiega di non essere riuscita a controllarsi, benché fosse in pubblico. E la maggior parte assicura che in quel momento non stava fantasticando su nulla che avesse a che fare col sesso.
Ma quali sono gli esercizi ‘giusti’ in cui cimentarsi, per cercare di imbattersi nel singolare fenomeno? Più della metà (51,4%) delle donne del gruppo Eio (orgasmo vero e proprio) ha associato l’esperienza con un allenamento agli addominali eseguito negli ultimi 90 giorni. Ma ad altre è capitato mentre facevano sollevamento pesi (26,5%), oppure yoga (20%), bicicletta (15,8%), corsa (13,2%), persino passeggiate o escursioni (9,6%).
In particolare, nelle risposte libere, fra gli esercizi più ‘stimolanti’ in molte hanno citato la cosiddetta ‘sedia del capitano’: un tipo di esercizio agli addominali che consiste nel contrarre i muscoli della pancia in modo da sorreggersi solo sulle braccia, tenendo le gambe piegate ad angolo come su una sedia, ma sospese nel vuoto.
Inquadrato scientificamente il fenomeno, resta ora da chiarire il meccanismo che scatena l’orgasmo da palestra, precisa Herbenick. Un altro punto da approfondire, secondo la specialista, è il legame generale fra attività fisica e benessere sessuale femminile. Come dire che, anche senza arrivare ‘all’acme’, fare sport potrebbe comunque migliorare le performance della donna tra le lenzuola.


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili