Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Menopausa: un aiuto dalla terapia comportamentale



La scoperta si deve a uno studio del londinese King’s College: le donne in menopausa trarrebbero benefici dalla terapia comportamentale. Dallo studio, pubblicato sulla rivista Menopause, è emerso che più dei due terzi delle donne che hanno partecipato per sei settimane a sessioni di gruppo o auto-aiuto hanno riscontrato un calo clinicamente significativo dei problemi legati alle vampate di calore e alla sudorazione notturna.
Finora per contrastare le vampate di calore ci si era affidati alla terapia ormonale sostitutiva, ma dati i diversi effetti collaterali delle cure ormonali (rischi maggiori di malattie cardiache e tumore al seno) moltissime donne auspicano rimedi alternativi. Commenta Myra Hunter, autrice dello studio: «Questi risultati suggeriscono che la terapia cognitivo-comportamentale è un'opzione di trattamento efficace per le donne durante la transizione verso la menopausa e la post-menopausa. La terapia prevede lo sviluppo di approcci utili all'accettazione del sintomo coadiuvati da esercizi di respirazione per focalizzare l'attenzione lontano dai flash di calore e dai pensieri negativi»
La terapia cognitivo-comportamentale risulta molto valida nel trattare problemi come l’insonnia, la depressione, i disturbi digestivi. Il suo obiettivo è cercare di intervenire sui modelli di pensiero e i comportamenti malsani che possono alimentare i sintomi fisici.
I ricercatori del King’s College hanno coinvolto 140 donne colpite da vampate e sudorazioni notturne con almeno dieci episodi sintomatici a settimana e hanno casualmente assegnato loro terapia di gruppo e terapia di auto-aiuto. Dopo sei settimane, il 65% delle donne trattate con terapia di gruppo aveva registrato un calo significativo nei sintomi.


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili