Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Le mandorle per contrastare numerosi virus



Non è ancora chiaro quante mandorle bisognerebbe mangiare ogni giorno, ma sembra ormai certo che alcuni componenti chimici naturali presenti nella buccia delle mandorle sono in grado di rinforzare la risposta del sistema immunitario nei confronti delle infezioni virali.
Le linee guida alimentari raccomandano di mangiare fino a 80 g di mandorle ogni giorno per beneficiare del contenuto in fibra e degli altri composti chimici delle mandorle, ma non è ancora chiaro se questa sia anche la quantità adeguata a sortire gli effetti antivirali. Quello che sembra ormai assodato è che le mandorle per svolgere l’attività antivirale non devono subire bollitura, il processo tradizionalmente utilizzato per separare la mandorla dalla pellicola che la riveste.
La bollitura, molto probabilmente, determina la perdita di polifenoli implicati nell’attività antivirale.
Le sostanze presenti nella buccia delle mandorle sarebbero in grado di potenziare l’efficienza dei globuli bianchi e di bloccare la replicazione dei virus all’interno delle cellule del corpo umano.
Questo lavoro di ricerca condotto da studiosi dell’ Institute of Food Research di Norwich in Gran Bretagna, del Policlinico universitario di Messina e pubblicato sulla rivista Immunology Letters, ha testato l’efficacia antivirale della buccia di mandorla sul virus Herpes simplex di tipo 2, un virus notoriamente difficile da arginare perché capace di eludere molto bene il sistema immunitario umano: la buccia delle mandorla si è rivelata efficace nel contrastarlo, per questo i ricercatori si dicono ottimisti sulla capacità delle mandorle di contrastare una vasta gamma di virus dall’influenza al raffreddore.
I ricercatori del Policlinico di Messina, già qualche mese fa, avevano evidenziato come la buccia delle mandorle siano in grado di aumentare e fortificare i batteri buoni dell’intestino umano: una sana ed equilibrata flora batterica intestinale contribuisce ad un miglior stato di salute.


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili