Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

Abbassare il colesterolo alto: ecco i rimedi definitivi



Dici colesterolo e il pensiero corre subito a qualcosa di negativo per la salute, quella del cuore in particolare. Eppure non è tutto così semplice: il colesterolo è una sostanza che il nostro organismo produce normalmente e non sempre è dannosa. Non a caso si parla di colesterolo buono (Hdl) e di colesterolo cattivo (Ldl): soltanto uno dei due, quest’ultimo, va tenuto sotto controllo perché realmente pericoloso per il nostro apparato cardiovascolare…
Le cause del colesterolo troppo alto
Alla formazione dell’ipercolesterolemia (livelli troppo alti di colesterolo) contribuiscono, oltre ai fattori genetici (riconosciuti ormai come determinanti nell’insorgenza del problema), tre elementi importanti:

•un’assunzione eccessiva di grassi animali;
•scarsa attività fisica;
•disfunzioni epatiche.
Combattere il colesterolo alto con i farmaci
Quando il colesterolo è troppo alto va combattuto senza pietà. Se i livelli sono davvero eccessivi, la parola spetta al medico: per riportarlo nella norma servirà una terapia farmacologica. I farmaci anticolesterolo per eccellenza sono le statine: provocano un rapido abbassamento del colesterolo Ldl (quello cattivo) e un aumento dell’Hdl (quello buono). La dose viene modificata in base ai risultati delle analisi di controllo da fare ogni sei mesi; ma anche se il colesterolo si abbassa, la terapia dovrà andare avanti perché vi protegge nel tempo dal rischio di una malattia cardiovascolare.
Le statine sono sempre innocue? Non proprio. A parte alcuni casi di intolleranza, esistono altri problemi che riguardano la sfera sessuale maschile: impotenza, calo del desiderio e disfunzione erettile.
Prevenire il colesterolo con gli stili di vita corretti
Il colesterolo cala anche con un’attività fisica leggera, basta che sia costante. Salite le scale di casa o dell’ufficio a piedi, parcheggiate l’auto lontano quando andate a fare shopping. L’ideale? Almeno un’ora di movimento, tre volte la settimana.
Il fumo danneggia le pareti delle arterie, dove il colesterolo si deposita più facilmente. Smettere significa abbassare in pochi mesi i rischi per cuore e circolazione.
Il sovrappeso e l’obesità sono gli alleati migliori del colesterolo: via i chili di troppo e la vittoria sarà più facile.
Con un contapassi si possono calcolare quanti passi fate ogni giorno: aggiungetene altri 2 mila al vostro regime abituale. Vi sembrano troppi? Non lo sono: corrispondono a circa mezz’ora di passeggiata.
Allenatevi con i pesi. I muscoli bruciano più calorie del grasso: quindi, più potenzierete i vostri muscoli, più perderete peso.
Combattere il colesterolo a tavola
L’alimentazione può fare moltissimo per tenere sotto controllo il colesterolo. A tavola privilegiate anzitutto i metodi di cottura più sani: al vapore, al cartoccio e nella pentola a pressione (ma senza condimenti).
Un’alimentazione sana basata sulla dieta mediterranea può far calare il colesterolo anche del 15%. Quali alimenti prediligere? Al primo posto c’è senza dubbio il pesce azzurro, ricco di Omega 3; quindi le carni bianche (per esempio, di tacchino o pollo). Tra i condimenti è bene privilegiare l’olio d’oliva, al posto di burro o altri grassi di origine animale. Via libera inoltre a grandi quantità di frutta e verdura, tenendo conto della regola del "five a day", cioè cinque porzioni complessivamente nel corso della giornata. Infine, per controllare il colesterolo prediligete formaggi magri, latte e yogurt preferibilmente scremati, al posto di formaggi grassi, salse e dolci.


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili